ENSEMBLE TETRAKTIS

Tetraktis hr

BIOGRAPHY

Italiano

TETRAKTIS PERCUSSIONI nella sua esperienza artistica e didattica ventennale ha realizzato progetti di riconosciuto valore, anche collaborando con musicisti solisti di varia estrazione. Lo scopo è stato quello di ricercare una relazione artistica fra i diversi linguaggi, fra molteplici culture, permettendo una crescita ed un arricchimento del repertorio concertistico e didattico. Numerose le esperienze musicali condivise con musicisti come il cornista Alessio Allegrini, il clarinettista Alessandro Carbonare e più recentemente con la cantante Cristina Zavalloni e al di fuori della musica classica con DJ Ralf, Lorenzo Jovanotti, il batterista Christian Mejer, il pianista jazz Ramberto Ciammarughi, il sassofonista Stefano “Cocco” Cantini, il video-artista Philipp Geist.
Queste collaborazioni, sostenute da compositori italiani come Carlo Boccadoro, Tonino Battista, Thomas Briccetti, Paolo Ugoletti, Davide Zannoni, Alessandro Annunziata, Giovanni Sollima, Carlo Crivelli, Riccardo Panfili, hanno permesso la realizzazione di un repertorio originale italiano precedentemente inesistente, dedicato alle percussioni e lavori discografici originali come: “Millenniun Bug” (Rara), “Drama” (Tetraktis), “Liaisons Dangereuses” (Giotto Music), “Piazzarama” (Giotto Music). Nel giugno 2017 Tetraktis decide anche di tornare alle origini del repertorio percussionistico internazionale incidendo per l’etichetta olandese Brilliant Classics “Ionisation”, che riceve elogi ed attenzione dalla critica nazionale ed internazionale (Diapason, Classic Voice, MusicWeb International, Opus Klassiek, Musica, Fanfare, etc).
Considerando la formazione delle nuove generazioni una mission importante del gruppo, da anni Tetraktis, regolarmente invitato a tenere lezioni concerto per importanti associazioni musicali nazionali e istituti di istruzione di ogni ordine e grado, si dedica a coinvolgere giovani nella conoscenza degli strumenti a percussione e nello studio del ritmo.
L’ensemble si è esibito in prestigiose Stagioni concertistiche italiane quali Lingotto Musica, Amici della Musica di Firenze, Amici della Musica di Perugia, Amici della Musica di Siracusa e Trapani, Amici della Musica di Ancona, Società dei Concerti di Trieste, Unione Musicale di Torino, Musica Insieme Bologna, Filarmonica Laudamo di Messina, Famiglia Musicale Reggiana (RE), Filarmonica Umbra, Gioventù Musicale d’Italia di Modena, Bergamo, Biella e Chiavari e nell’ ambito di Festival ed eventi quali: Festival dei due Mondi Spoleto, Aosta Classica, Salone della Musica Torino, Estate Musicale a Portogruaro, Incontri Musicali alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna (Roma), Goethe Institut Roma, Ferrara Musica, Società del Quartetto di Milano, Filarmonica Romana, I Teatri di Reggio Emilia, Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, Teatro di Sondrio, Teatro di Belluno, Teatro Ristori di Verona, Teatro Grande di Brescia, Stresa Festival, Rassegna di Nuova Musica, Ravello Festival, Amiata Piano Festival, Lake Como Festival, Reate Festival, Festival Nuova Consonanza, Macerata Opera Festival, Tempo d’Orchestra di Orchestra da Camera di Mantova, Lucca Classica, Festival Trame Sonore. La stagione 2018/2019 ha visto l’ensemble Tetraktis concepire molteplici progetti che spaziano in diversi ambiti musicali, realizzati con il fine di percorrere il più ampio spettro del fare cultura musicale. Il progetto “Nuova musica italiana per percussioni” ha visto l’ensemble collaborare con importanti compositori italiani (Riccardo Panfili, Claudio Ambrosini, Stefano Gervasoni, Gianvincenzo Cresta Mauro Montalbetti, Federico Gardella) alla realizzazione di brani scritti e dedicati a Tetraktis e già alcuni di questi suonati in prima esecuzione assoluta all’Unione Musicale di Torino, Al Teatro di Belluno ed al Festival Trame Sonore di Mantova. Parimenti sempre nel 2019 è iniziata la collaborazione con la cantante Cristina Zavalloni per “Canzoni sopra ai tamburi”, un bellissimo progetto dedicato a musica per voce e percussioni con musiche di Henze, Cage e Ligeti, che ha debuttato al Teatro Grande di Brescia con grande successo di pubblico e critica. Il 2019, inoltre, ha visto Tetraktis protagonista del Workshop Research-led Performance Percussione Crea-Azione presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, un lungo percorso di ricerca che ha coinvolto giovani compositori nella creazione di nuova musica per percussioni e giovani musicisti nell’esecuzione di brani di grandi compositori quali Manzoni, Castiglioni e Romitelli, provenienti dall’archivio della Fondazione.
Da sempre attivo portavoce dell’anima culturale della propria regione, nell’agosto del 2019 l’ensemble Tetraktis ha partecipato attivamente a “La Restanza”, in collaborazione con la Fondazione Perugia Musica Classica, che ha visto la collaborazione tra la Banda “Città di Norcia”, il compositore Battista Lena e famosi jazzisti, con lo scopo di rivitalizzare il tessuto economico e sociale e coinvolgere le comunità locali delle zone interessate dagli eventi sismici del 2016. Tetraktis Percussioni è anche promotore dal 2018 del Festival “Campanili Vivi”, una rassegna concertistica dove si incontrano e dialogano musica colta antica e moderna, musica elettronica e musica popolare e non da ultimo si riscopre l’arte campanaria umbra, allo scopo di trasmetterla alle nuove generazioni.
Tetraktis è regolarmente invitato ad esibirsi in diretta Radio Rai Tre Suite: “Radiotre In Festa” di Cervia. “Materadio” a Matera 2012, in dirette radiofoniche dagli studi Radio Rai di Roma e in diretta dal Quirinale per “I Concerti del Quirinale”.
Nel corso degli anni Tetraktis, ha diffuso il proprio originale repertorio con numerose tournée anche in Germania, Turchia, Nigeria e Stati Uniti d’America e recentemente ha debuttato in Oman per la Royal Opera House.
I componenti dei Tetraktis vantano esperienze con importanti orchestre: Scala di Milano, Mahler Chamber Orchestra, Lucerne Festival Orchestra, Teatro Regio di Torino, Teatro dell’Opera di Roma, Accademia di Santa Cecilia in Roma. Sono stati diretti Claudio Abbado, Daniel Harding, Pierre Boulez, Mstislav Rostropovic, Antonio Pappano, Lorin Maazel, Yuri Temirkanov, Riccardo Muti.

TETRAKTIS PERCUSSIONI Gianni Maestrucci; Leonardo Ramadori; Gianluca Saveri; Laura Mancini.

English

Since their coming together in 1993 TETRAKTIS PERCUSSION ENSEMBLE has been acknowledged as one of the most brilliant, innovative and forward-looking Italian percussion ensemble by critics and audiences of all different ages and backgrounds. Innovation and diversity of programs, insatiable curiosity, virtuosity, infectious passion and fun, and a substantial history of collaborations and commissions are their distinctive hallmarks.
Tetraktis’ commitment to new music have brought a breath of fresh air to Italian musical life.They have made a substantial contribution to the repertoire for percussion ensemble by commissioning and championing new works by composers such as Giovanni Sollima, Carlo Boccadoro, Paolo Ugoletti, Thomas Briccetti, Tonino Battista, Carlo Crivelli, Alessandro Annunziata, Davide Zannoni, Riccardo Panfili. Tetraktis’ collaborations spans the whole spectrum of today’s music – from Jazz to Pop and Rock, from Dance to Opera. They have featured as guest ensemble or have hosted in their programs artists such as Alessandro Carbonare, Alessio Allegrini, Cristina Zavalloni, Soqquadro Italiano, David Brutti, Stefano “Cocco” Cantini, Roberto Laneri, Micrologus Ensemble, Ramberto Ciammarughi, DJ Ralf, Lorenzo Jovanotti, the video-artist Philipp Geist, as well as dance/theatre companies and directors: Moto Armonico, ATMO, Bruno De Franceschi, Maurizio Smith, Kataklò among many others. Those cooperations resulted in several recordings such as: Millennium Bug (Rara 1999), Drama (self produced 2008), Liaisons Dangereuses (Giotto Music 2007), Piazzarama (Giotto Music 2009), Invenzioni (Decca 2013). In 2017 theyl present a new CD “IONISATION” (Brilliant Classics) with music by Varèse, Chavez, Cowell, Reich, Harrison and Cage .
In music education Tetraktis is involved as the only Italian percussion ensemble able to propose workshops for schools, family concerts and concert clinics for audience of different ages. Their highly successful educational programs are requested by important Italian and European associations every year.
Having given more than 500 concerts Tetraktis toured the U.S.A. twice and have brought their infectious playing to major concert seasons and festivals in Germany, Turkey, Nigeria, Sweden as well as all over Italy: Lingotto Musica (Turin), Amici della Musica di Firenze (Florence), Amici della Musica di Perugia, Amici della Musica di Siracusa e Trapani, Amici della Musica di Torino, Società dei Concerti di Trieste, Unione Musicale di Torino, Musica Insieme Bologna, Filarmonica Laudamo di Messina, Filarmonica Umbra, Gioventù Musicale d’Italia di Modena, Bergamo, Biella, Chiavari, Aosta Classica, Salone della Musica di Torino, Estate Musicale a Portogruaro, Incontri Musicali della Galleria Nazionale d’Arte Moderna (Roma), Goethe Institut Roma, Ferrara Musica, Società del Quartetto Milano, Filarmonica Romana, Ravello Festival, Stresa Festival, Associazione Scarlatti Napoli, Amiata Piano Festival, Teatro di Sondrio, Associazione Musicale Lucchese, Lucca Musica, Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, Teatro di Pisa, Tetaro Sperimentale di Ancona, Festival dei due Mondi Spoleto, I Teatri di Reggio Emilia,  Teatro di Belluno, Teatro Ristori di Verona, Teatro Grande di Brescia, Stresa Festival, Rassegna di Nuova Musica, Ravello Festival, Lake Como Festival, Reate Festival, Festival Nuova Consonanza, Macerata Opera Festival, Tempo d’Orchestra di Orchestra da Camera di Mantova, Lucca Classica, Festival Trame Sonore.
The Ensemble is regularly involved in live performances in radio broadcast by Radio Rai Tre. In 2017 they played broadcasted by Radio3 at the Quirinale Palace (residence of the Italian President of the Republic).
The 4 members of the ensemble are virtuosos alone and bring their individual character and experience to the distinct whole of Tetraktis. They have regularly featured as orchestral percussionists in orchestras such as La Scala (Milan), RAI National Orchestra (Rome), Teatro Regio (Turin) – Teatro San Carlo (Naples) Teatro Comunale (Florence), Accademia di Santa Cecilia (Rome), Teatro dell’Opera (Rome), Mahler Chamber Orchestra, Luzern Festival Orchestra, under the batons of conductors such as C. Abbado, R. Muti, G. Sinopoli, L. Maazel, D.Harding, G. Prêtre, D.Oren, M. Rostropovic, G. Kuhn, P. Boulez, A. Pappano, Y. Temirkanov.

Tetraktis Percussion Ensemble Gianluca Saveri. Laura Mancini, Gianni Maestrucci, Leonardo Ramadori.

PRESS

The sound resembles a concert performance and the readings themselves are spirited and convincing.

AMERICAN RECORD GUIDECd review Ionisation (Brilliant Classics)

The Italian ensemble Tetraktis deliver their impressive credentials in Varèse’s short but epoch-making piece. Not only are they alert to every detail of the music, they have selected their instrumental tones carefully; the lower of the two sirens, in particular has a disturbingly human vocal tone, howling out as it does over the fragmented percussion sounds. Cowell’s famous study in 7-time (surely the finest piece to have been written during a prison sentence?) is done superbly, as is Lou Harrison’s Song of Quezalcoatl; but it was John Cage’s Third Construction that I found the most stunningly memorable piece on the disc. The conch-like call that sounds out two thirds of the way through made me think of this piece as a counterpart to Lord of the Flies, for it shares with Golding’s novel a slowly evolving yet explosive violence that is quite brilliantly realised by this fine ensemble. The sense of shock when the piece crashes to its sudden conclusion says it all.
Each of these works is a masterpiece in its own way. This is a beautifully conceived and executed programme; congratulations and thanks to all involved.

MUSICWEB INTERNATIONALCd review Ionisation (Brilliant Classics)

DISCOGRAPHY

DOWNLOAD

MEDIA